Cumulo e Casse Professionali

A proposito del Cumulo

Interrogazioni Parlamentari

Il ritardo nell'applicazione del Cumulo Contributivo ha provocato numerose interrogazioni parlamentari.

17 febbraio 2017, on. Marialuisa GNECCHI (PD):
"...ad oggi non sono state emanate dall'Inps e dagli enti di previdenza privati le relative disposizioni applicative e, conseguentemente, le istanze di cumulo presentate dai soggetti interessati ai loro rispettivi enti di previdenza, vengono costantemente mantenute in attesa..."
"...esistono già due circolari dell'Inps, la n. 120 del 6 agosto 2013 e la n. 140 del 3 ottobre 2013, che contengono dettagliate disposizioni operative per la liquidazione della pensione di vecchiaia attraverso l'istituto del cumulo dei contributi; quindi, le norme sono già precise, manca l'estensione alla pensione anticipata e al cumulo con le casse professionali –:
se il Ministro interrogato non ritenga di assumere iniziative affinché gli enti di previdenza pubblici e privati procedano all'emanazione di disposizioni applicative della norma richiamata in premessa, contenuta nella legge di bilancio 2017, dando immediata attuazione almeno a tutto ciò che già rientra negli obblighi istituzionali dell'Inps."

13 giugno 2017, senatore Luigi D'AMBROSIO LETTIERI (GAL):
"...si chiede di sapere: quali siano le motivazioni del ritardo nell'emanazione del decreto ministeriale e della circolare INPS richiamati e quali siano i tempi previsti per l'emanazione; quali siano i criteri che verranno adottati per l'emanazione del decreto ministeriale; se il Ministro dell'economia e delle finanze abbia determinato l'impatto finanziario che la norma sul cumulo gratuito avrebbe sulle finanze dello Stato."

27 giugno 2017, on. Giovanni Carlo Francesco MOTTOLA (AP):
"...ad oggi nulla è dato sapere sulla tempistica per l'emanazione delle ulteriori istruzioni per l'esercizio dell'istituto del cumulo da parte degli iscritti alle casse professionali –:
se non ritenga il Ministro interrogato di assumere urgentemente iniziative affinché gli enti di previdenza pubblici e privati procedano ad emanare le disposizioni applicative della norma richiamata in premessa, approvata con la legge di bilancio 2017."

4 luglio 2017, senatore Giuseppe Francesco Maria Marinello (AP):
"...ad oggi, non sono state ancora adottate disposizioni applicative limitatamente ai casi di cumulo dei periodi assicurativi non coincidenti...
si chiede di sapere: se il Ministro in indirizzo non ritenga di adottare urgentemente gli atti di indirizzo e esplicativi sugli oneri finanziari, affinché gli enti di previdenza pubblici e privati possano procedere ad emanare le disposizioni applicative delle norme richiamate in materia di cumulo..."

12 luglio 2017, senatore Giuseppe Francesco Maria Marinello (AP):
"...c'è il rischio di far saltare tutte le previsioni effettuate a suo tempo o, al contrario, di lasciare a terra migliaia di potenziali destinatari ...
si chiede di sapere: se corrisponda al vero l'inadeguata copertura finanziaria predisposta per il cumulo pensionistico e se effettivamente sia necessario il reperimento di ulteriori 2 miliardi di euro per la misura...
se non sia il caso di fornire una risposta celere ed adeguata alle casse dei professionisti, che sono da mesi in attesa delle misure applicative della norma sul cumulo"

12 luglio 2017, on. Tiziana CIPRINI (M5S):
"...se risponda al vero quanto esposto in premessa e quali motivi abbiano impedito la piena operatività della misura del cumulo contributivo previsto dalla legge n. 232 del 2016;
quale sia il numero complessivo dei destinatari della misura di cui in premessa e in particolare dei professionisti interessati, quali tempi preveda il Ministro per dare piena attuazione alla predetta misura e se intendano assumere iniziative per stanziare nuove risorse a beneficio dei destinatari della stessa che risulterebbero superiori alle previsioni, chiarendo inoltre su quali soggetti ricadrebbero eventuali nuovi oneri finanziari per garantirne l'applicazione."

14 settembre 2017, on. Marialuisa GNECCHI (PD):
"...se il Ministro interrogato non ritenga di intervenire affinché l'Inpgi proceda ad emanare le disposizioni applicative della norma richiamata in premessa, di cui alla legge di bilancio 2017, e in particolare a risolvere il problema degli iscritti all'Inpgi2, perché possa realizzarsi il cumulo dei contributi ..."

15 settembre 2017, on. Tiziana CIPRINI (M5S):
"... a distanza di quasi nove mesi dall'entrata in vigore della norma, l'operatività dell'istituto del cumulo per i professionisti è ancora solo sulla carta, tanto che alcuni di essi hanno costituito un Comitato e contestano la violazione del loro diritto all'attuazione della misura prevista dalla legge n. 232 del 2016, la cui mancata operatività sta impedendo loro l'accesso alla sospirata pensione –:
quali siano le motivazioni del perdurante ritardo dell'attuazione dell'istituto del cumulo di cui alla legge n. 232 del 2016 e quali urgenti iniziative intenda assumere il Governo per assicurare tempi certi e brevi per l'attuazione della predetta misura, chiarendo quale sia l'impatto finanziario che la norma del cumulo contributivo avrebbe sulle finanze dello Stato e dunque su quali soggetti ricadrebbero gli oneri finanziari."

21 settembre 2017, senatore Giuseppe COMPAGNONE (ALA):
"... nella mattinata del 12 settembre 2017, presso la sede centrale INPS di Roma, il presidente Boeri, affiancato da due dirigenti generali, ha ricevuto una delegazione del Comitato "Cumulo e casse professionali", per discutere della mancata attuazione, a distanza di 9 mesi, di una norma in materia previdenziale, contenuta nella legge di bilancio n. 232 del 2016 e approvata dal Parlamento nel mese di dicembre 2016; ... si chiede di sapere:
se il Ministro in indirizzo sia al corrente di quali siano le ragioni per le quali questa riforma a tutt'oggi non è stata ancora resa operativa;
se non ritenga di dover verificare per quale motivo l'INPS, i Ministeri competenti e le casse professionali cerchino continuamente di riversare l'uno sull'altro la responsabilità della sua mancata attuazione, a giudizio degli interroganti dando luogo ad un inaccettabile caso di "scaricabarile";
se non intenda porre in essere un decisivo intervento verso le istituzioni pubbliche interessate, per rendere operativo l'istituto del cumulo, attraverso l'emanazione, nel più breve tempo possibile, della circolare preannunciata 6 mesi fa ..."

28 settembre 2017, on. Roberto Simonetti (LEGA)
"...quali siano le ragioni di una mancata iniziativa del dicastero preposto all'attuazione della norma relativa al cumulo gratuito dei contributi versati, che impedisce a migliaia di lavoratori la possibilità di recuperare i propri versamenti e di esercitare il diritto a pensione."

29 settembre 2017, senatore Andrea Mandelli (FI)
"... in ragione di tali ritardi circa 3 mesi fa è stato costituito il Comitato "Cumulo e Casse Professionisti" che comprende un totale di 23 figure professionali tra le quali: Medici, Veterinari, Ingegneri, Architetti, Geometri, Giornalisti, Farmacisti etc;
il giorno 12 settembre 2017 il presente Comitato è riuscito ad ottenere un incontro con il Presidente INPS Boeri e la D.G. D.ssa De Michele con la rassicurazione che sarebbe uscita una circolare dell'INPS ...
si chiede di sapere: se il Ministro competente sia al corrente delle motivazioni alla base di tali ritardi nell'applicazione della legge e quali interventi intende assumere il Ministro in indirizzo al fine di rendere operativo l'istituto del cumulo e di adeguare le procedure amministrative gestite dall'INPS e dalle Casse private."

24 ottobre 2017, senatore Giorgio Pagliari (PD)
" ... chiede di sapere:
se il Ministro del lavoro e delle politiche sociali, che è al corrente e ha dato il proprio assenso a questa circolare interpretativa dell'Inps, non ritenga di doverla correggere, al fine di riconoscere e salvaguardare l'autonomia delle casse professionali e assicurare criteri di accesso alla pensione in cumulo rispettosi di tale autonomia;
se intenda predisporre un intervento per assicurare equità di trattamento nei confronti degli iscritti alle diverse gestioni previdenziali, per sanare e ovviare così a quella che appare come un'evidente sperequazione nell'interpretazione dei singoli regolamenti di accesso alla pensione, che rischia oltre tutto di vanificare la stessa possibilità di cumulo.

Per scaricare i testi integrali delle interrogazioni parlamentari e delle risposte del governo (in formato pdf) clicca qui.
torna alla home page