Cumulo e Casse Professionali

Questioni Aperte: Retributivo CNPADC

Il riconoscimento dell'anzianità
cumulata per il calcolo
retributivo delle pensioni CNPADC



Il riconoscimento dell'anzianità cumulata (Inps + Casse) ai fini del conteggio dei 18 anni ante 1996 per il metodo retributivo è un obiettivo che il Comitato si propone anche tramite procedimenti giudiziari.

Dopo l'INPS e come altre Casse, anche la CNPADC (Cassa dei dottori commercialisti) ha modificato il regolamento, al fine di vanificare l'istituto del cumulo.
Il sito newsletter.cnpadc.it informa sulle modifiche al regolamento, approvate all’unanimità dall’assemblea dei delegati il 29 novembre 2017, riguardanti il cumulo.
A valle delle varie interlocuzioni con tutti i soggetti interessati quali l’INPS, le altre Casse di previdenza e il Ministero del Lavoro, la Cassa ha inteso disciplinare il nuovo istituto del cumulo prevedendo il calcolo interamente contributivo del trattamento pensionistico pro-quota della Cassa.
Qualora la pensione in cumulo non abbia una decorrenza anticipata rispetto a quella del trattamento pensionistico maturato utilizzando i soli periodi CNPADC, sarà applicato il metodo misto (reddituale fino al 2003 e contributivo dal 2004 in poi).


Per scaricare il regolamento della CNPADC vigente al 1.1.2017 clicca qui.


E' evidente che la modifica, effettuata dopo l'entrata in vigore della legge n.232/2016, ha lo scopo di vanificare il cumulo dei contributi dei professionisti (liberi professionisti o dipendenti), discriminando i dottori commercialisti che hanno avuto carriere discontinue.

Per questo è importante raccogliere quante più adesioni possibili di contribuenti CNPADC defraudati dal nuovo regolamento per promuovere un procedimento giudiziario e sanare questa palese discriminazione.

Professionisti interessati :

MASTRANTONI (LAZIO)
TOMARELLI (LAZIO)
VERSINO (PIEMONTE)
STISSI (PIEMONTE)
SCARSO (VENETO)
BELLIN (VENETO)
CALVI (VENETO)

Per aderire anche tu clicca qui


torna alla home page


Professionisti interessati :

VIGNOLI (EMILIA ROMAGNA)
CARUSO (FRIULI VENEZIA GIULIA)
GALUPPO (LAZIO)
LAURENZI (LAZIO)
LUZZI (LOMBARDIA)
GALLI (LOMBARDIA)
SCORDO (LOMBARDIA)
ROSO (MARCHE)
RAUSA (PUGLIA)
MELIA (SICILIA)
AMATO (SICILIA)
MATASSONI (TOSCANA)
ROSSI (TOSCANA)
THIEBAT (VALLE D AOSTA)
GAZZOLA (VENETO)